Giardino sensoriale
COUNTRY LIFE,  GIARDINO E TERRAZZO

COME CREARE UN GIARDINO SENSORIALE

Sempre più spesso, ultimamente, si sente parlare di giardino sensoriale: ma che cos’è di preciso?

Un primo aiuto ce lo dà il nome stesso: è un giardino che ha a che fare con i sensi. Fiori profumati quindi? Piante che appagano la vista? In realtà c’è molto di più! 😉

Il giardino sensoriale è quel giardino che, grazie a un’attenta scelta degli elementi, riesce a stimolare tutti e cinque i sensi regalando benessere e relax: avremo quindi piante e fiori che incantano gli occhi con la loro bellezza, che invogliano ad accarezzarli grazie alle texture differenti, che solleticano l’olfatto grazie al loro profumo invitante, che producono un rilassante fruscio se mossi dal vento e (per le varietà edibili) che soddisfano il palato grazie al loro gusto caratteristico.

I grandi giardini sensoriali prevedono anche percorsi, giochi di luci, aree specificamente pensate per il relax e la riflessione, e a questo punto crearne uno potrebbe incominciare a sembrare un’impresa davvero complicata, che ne dite?

In realtà, anche se non si padroneggia alla perfezione l’arte del garden design, nulla vieta di creare un piccolo giardino sensoriale in cui potersi rilassare: l’importante ovviamente è procedere per piccoli passi. Il segreto base? Abbinare piante che soddisfino uno o più dei cinque sensi, creando il giusto equilibrio tra le varietà che andremo a inserire e, naturalmente, prevedere una zona in cui potersi rilassare e godere del frutto del nostro impegno 🙂 (sapendo oltretutto che dedicarsi al giardinaggio fa anche bene al corpo e alla mente, come abbiamo visto in questo post).

Quali piante scegliere quindi? Tenendo presente che la natura ci offre una scelta pressoché infinita, ecco qualche idea per incominciare!

Gelsomino

Giardino sensoriale- Gelsomino

Rampicante vigoroso che può essere deciduo o sempreverde, il gelsomino riempirà l’aria del suo profumo in primavera o in estate a seconda delle varietà (esiste anche a fioritura invernale!) e si trova nei colori bianco, giallo o rosso. Un’alternativa molto utilizzata è anche il falso gelsomino (Rincospermum oppure Trachelospermum jasminoides), altrettanto bello e profumato.

Caprifoglio

Giardino sensoriale - Caprifoglio

Rampicante rigoglioso e robusto, da semi persistente a persistente, ha una crescita molto veloce e ricopre rapidamente grigliati, pergolati o muri. I bellissimi fiori possono essere bianchi, gialli, arancioni o rossi, compaiono tra maggio e giugno e durano per tutta l’estate, durante la quale liberano nell’aria la loro caratteristica fragranza.

Nepeta

La Nepeta è una pianta erbacea perenne,  rustica e tappezzante. In estate produce dei bellissimi fiori lilla e le sue foglioline, se sfregate, emanano un profumo simile alla menta, ma più delicato. Io l’ho piantata in una della aiuole del mio prato e devo dire che non mi stanco mai di andare ad annusarla, è una delle mie preferite! 😉

Stachys lanata (o Stachys byzantina)

Giardino sensoriale - Stachys Lanata

Pianta erbacea perenne e tappezzante, detta anche “Orecchie di agnello” per le sue foglie sofficissime che, appunto, ricordano le morbide orecchie degli agnelli e sono davvero piacevoli da toccare. In estate produce anche dei fiori di color rosa-lilla, raccolti in spighe, che attirano le farfalle.

Buddleia

Arbusto rustico che, a seconda delle varietà, può essere sempreverde o deciduo. Dall’inizio dell’estate fino all’autunno regala grandi spighe di fiorellini bianchi, rosa o lilla dalla forma tubolare e dal profumo di miele che attirano le farfalle e gli altri insetti impollinatori.

Philadelphus

Giardino sensoriale - Philadelphus

Arbusto rustico e deciduo la cui altezza può andare da 1 a 5 metri a seconda delle varietà. La sua particolarità sono i fiori bianchi profumatissimi, che sbocciano a maggio-giugno e sprigionano una fragranza che ricorda quella dei fiori d’arancio. Io nel mio giardino ho piantato 3 Philadelphus Virginal, e devo dire che sono una meraviglia!

Echinacea Purpurea

Giardino sensoriale - Echinacea Purpurea

Erbacea perenne che in tarda primavera-estate regala grandi fiori a forma di margherita dal colore lilla-viola e dal bottone centrale arancione scuro (ma si può trovare anche una varietà dai fiori bianchi). È una pianta officinale molto usata in erboristeria per le sue numerose proprietà, e inoltre è molto amata dagli insetti impollinatori.

Allium

Giardino sensoriale - Allium

Sembrano quasi dei palloncini attaccati alla loro cordicella questi bei fiori lilla-viola dalla forma di globo e dal profumo (eh sì 😉 ) di aglio (infatti è anche detto aglio ornamentale). Pensate che, a seconda delle specie, l’altezza della pianta può andare da 40 cm. a 1,5 m. e il diametro dei fiori  da 5 fino a 30 cm.!

Camomilla

Giardino sensoriale - camomilla

Anche se siamo forse più abituati a vederla in bustina che dal vivo  😉 , in realtà la camomilla è una pianta erbacea perfetta per il giardino sensoriale: le sue foglie, se sfregate,  rilasciano la tipica fragranza rilassante e i fiorellini, che appaiono da inizio primavera per tutta l’estate, così simili a delle piccole margherite, aggiungono un tocco di grazia al nostro giardino.

Portulaca

Giardino sensoriale - Portulaca

È un’erba spontanea, ma nei garden center si trovano facilmente i semi con le relative indicazioni per la semina. Oltre che esteticamente piacevole, con le sue foglioline ovali, i suoi fusti grassottelli e i suoi fiorellini gialli è una pianta dalle numerose proprietà benefiche. I germoglietti apicali si possono mangiare direttamente una volta staccati dalla pianta (dalla primavera all’autunno).

Lavanda

Giardino sensoriale - lavanda

Pianta erbacea che prende la forma di un arbusto, non può assolutamente mancare nel nostro giardino sensoriale (pensate che già all’epoca di Roma antica veniva usata per profumare l’acqua con cui ci si lavava). I fiori, oltre ad essere profumatissimi, sono anche utilizzati per produrre un olio essenziale dalle tante proprietà benefiche.

Naturalmente poi ci sono tutte le piante aromatiche, che raramente vengono utilizzate nei giardini ornamentali, ma che invece hanno una varietà di colori, forme (e sapori!) che le rendono perfette per questo tipo di giardino.

Allora siete pronti per creare il vostro giardino sensoriale? 🙂

PHOTO SOURCE

Copertina

1.   2.   3.   4.   5.   6.   7.   8.   9.   10.   

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.