INTERNI,  ISPIRAZIONI

COLOUR INSPIRATION: LA CUCINA BLU

Arriva il momento in cui ci si stanca dei soliti colori e si è pronti a osare: è il momento giusto per una cucina blu.

Superata la vecchia regola dell’interior design che bandiva il blu dalla cucina e dalla sala da pranzo perché con i suoi toni (percepiti come innaturali) avrebbe fatto sembrare i cibi meno appetitosi, questo colore si è imposto con successo soprattutto (ma non solo) nelle cucine country e modern farmhouse: è classico, rilassante e allo stesso tempo dà carattere senza essere too muchE, proprio per evitare un effetto ridondante, è quasi sempre associato al bianco, soprattutto in presenza di pavimento scuro.

Che si tratti dei mobili, delle pareti, del paraschizzi o degli accessori, ecco 15 idee per usare con successo il blu in cucina.

In questa cucina il tocco di colore è concentrato sulla grande isola con area pranzo che diventa punto focale. Il resto dei mobili è bianco, così come le pareti e il paraschizzi piastrellato con le caratteristiche subway tiles (le piastrelle che ricordano quelle della metropolitana londinese). Tocco di stile: il quadro sopra alla cappa che riprende tutti i colori della cucina: il blu e il bianco dei mobili e il nero e l’oro delle tre lampade in ferro sull’isola.
Qui il blu navy dell’isola e dei mobili al di sopra del piano di lavoro si armonizza perfettamente con la tonalità del legno delle basi, della cappa e degli sgabelli. Il bianco del piano di lavoro e del piano dell’isola e il paraschizzi effetto marmo alleggeriscono e danno luce all’insieme.
In questa cucina si è deciso di creare due blocchi colore distinti: basi e isola blu e pensili e paraschizzi bianchi. La tenda bianca e blu, così come il tappeto, unisce i due colori e armonizza l’effetto finale.
Qui tutti i mobili sono in un blu non troppo scuro che si accosta molto bene al parquet (il cui colore è ripreso dai ripiani della cantinetta in basso a sinistra). A dare luce alla cucina ci pensano il bianco del piano di lavoro, del piano dell’isola, del paraschizzi in piastrelle esagonali e delle lampade con interno dorato. Originale l’anta trasparente del frigo XL.
In blu i mobili base e il mobile dispensa disposto perpendicolarmente a creare una parziale divisione con l’ambiente adiacente. In bianco, ad alleggerire l’insieme, il piano di lavoro, il lavello e il paraschizzi in mattonelle (ritroviamo le subway tiles viste nella prima foto). Ulteriore accortezza, l’uso di mensole a giorno bianche al posto dei pensili.
In questa cucina a L non grandissima e con parquet di tonalità medio-scura, per non appesantire l’ambiente il blu è stato limitato a una parte della composizione, mentre il resto dei mobili, la cappa, il lavello, il piano di lavoro in quarzo, l’isola e il paraschizzi sono bianchi.
Basi, mensole e pensile sopra al frigorifero in blu navy, un parquet abbastanza scuro e un tavolo da pranzo in legno naturale: avrebbe potuto essere troppo, ma grazie al paraschizzi, alla cappa, al lavello e al piano di lavoro in quarzo, tutti bianchi, l’effetto finale è ben bilanciato. Importante anche le presenza di ampie finestre che aumentano la luminosità dell’ambiente.
Qui l’isola XL blu domina la cucina e trova un’originale  corrispondenza sul soffitto, in cui è stato ricavato un quadrato dello stesso perimetro rivestito di piastrelle a fantasia blu. Necessariamente bianco il piano dell’isola e il resto della cucina. Soluzione a cui ispirarsi se si ha una cucina sufficientemente grande in cui l’isola serva effettivamente come punto d’incontro per colazioni, snack o aperitivi in famiglia.
Piccola cucina tutta blu con mensole a giorno color legno. In poco spazio trovano posto anche un tavolo alto da 4 posti con sedie, anche questi color legno, e più indietro il divano della zona living. La grande superficie finestrata garantisce la necessaria luminosità a un ambiente che altrimenti avrebbe potuto risultare un po’ soffocante.
Altra piccola cucina, questa volta con mobili realizzati in legno bianco decapato; qui il blu è stato utilizzato per le pareti e il soffitto, che comunque grazie alla cornice bianca sul perimetro non rischia di essere opprimente.
In questa cucina si è scelto di usare il blu per il paraschizzi in mosaico e per le sedie alte intorno all’isola dal piano in quarzite. Ottima idea per chi vuole rinnovare una cucina bianca un po’ anonima senza dover cambiare la struttura.
Qui si gioca sull’equilibrio tra il blu navy dei mobili base e dell’isola, il bianco delle pareti e delle mensole a giorno e il legno di tonalità medio-chiara del pavimento, del piano dell’isola e degli sgabelli. Tocco di stile: le mattonelle bianche subway tiles del paraschizzi nella nicchia dedicata alla zona cottura.
Piccola cucina bianca ravvivata dall’isola blu e dal paraschizzi sul piano cottura in mattonelle a fantasia blu: in questo spazio non si poteva fare di più, tenendo conto che sono anche presenti dei pensili e non delle mensole a giorno. Anche questa può essere un’idea per rinnovare senza grande sforzo una cucina bianca in cui sia presente un’isola (che può anche essere ridipinta anziché sostituita).
Elegante cucina all-white, con piano di lavoro, piano dell’isola e paraschizzi in marmo, in cui si è deciso per un raffinato tocco di blu nel rivestimento degli sgabelli dell’isola.
Tocco di stile: le rifiniture in acciaio sulla grande cappa che riprendono l’acciaio del blocco cottura.
In questa cucina senza isola, con i mobili bianchi, il piano di lavoro in granito nero e gli elettrodomestici in acciaio inox, si è scelto di concentrare il blu nel paraschizzi in piastrelline disposte a spina di pesce: un tocco di  colore discreto che non condiziona lo stile della zona pranzo adiacente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.